TITO, SESTERZIO, 80 d.C., S C la Spes con fiore solleva il lembo della veste, Zecca di Roma, BRONZO, BB, (RIC 170) / monete romane imperiali antiche (moneta romana imperiale antica della “Collezione Caio Duilio” - Impero Romano)

TITO, 79-81 d.C., SESTERZIO, Emissione: 80 d.C., Zecca di Roma, Rif. bibl. R.I.C., 170; Cohen, 222; Cayon, 68; Metallo: AE, gr. 22,87, (MR9308), Diam.: mm. 32,81, BB

Ex Collezione Caio Duilio.
€900.00
Availability: In stock
SKU
9308
Grade:
40/70
Rarity:
20/100
Metal and patina:
85/100
Style:
100/100
Coinage:
90/100
Provenance:
60/100
Impero Romano, TITO, 79-81 d.C., SESTERZIO, Emissione: 80 d.C., D/ IMP T CAESX VESP AVG P M TR P P P COS VIII, testa laureata a sinistra, R/ S C, la Spes stante a sinistra con fiore nella destra solleva con la sinistra il lembo della veste, Zecca di Roma, Rif. bibl. R.I.C., 170; Cohen, 222; Cayon, 68; Metallo: AE, gr. 22,87, (MR9308), Diam.: mm. 32,81, BB

Ex Collezione Caio Duilio.

Questa moneta proviene dallaCollezione Caio Duilio”.
Caio Duilio fu un grande protagonista della storia dellantica Roma. Console per l'anno 260 a.C., durante la prima guerra punica, fece costruire una grande flotta di 120 navi, e poiché i romani erano abituati a combattere solo sulla terraferma, fece collocare su ogni nave un ponte mobile con uncini, detto "corvo".
Questo espediente consentì ai romani di prevalere sui cartaginesi nella decisiva battaglia di Milazzo. Primo romano a vincere in mare, Duilio fu onorato con un trionfo e con l'erezione nel Foro di una colonna costruita con i rostri delle navi nemiche, la famosa Columna Rostrata C. Duilii, di cui è rimasta oggi solo la base con un'antica iscrizione, conservata presso i Musei Capitolini.
La Caio Duilio è stata anche una corazzata della Regia Marina varata dai cantieri navali di Castellamare di Stabia l’8 maggio 1876, che insieme all'Enrico Dandolo, faceva parte della classe Caio Duilio che prestò servizio dal 1880 al 1909.
Del resto la collezione è stata realizzata proprio in quegli anni da un giovane professionista del luogo. Le monete sono spesso corredate dal cartellino manoscritto dal collezionista con i dati relativi alla moneta, compresa l’indicazione al famoso catalogo di Henry Cohen, principale pubblicazione di riferimento di fine ‘800.
Spesso è presente anche l’indicazione del prezzo pagato in lire italiane dell’epoca.

Tutte le monete, medaglie e banconote vendute dalla Moruzzi Numismatica di Roma sono garantite autentiche senza limite di tempo e accompagnate dal “Cartellino” con QR code e dal “Certificato fotografico di Autenticità e Provenienza”.
Write Your Own Review
You're reviewing:TITO, SESTERZIO, 80 d.C., S C la Spes con fiore solleva il lembo della veste, Zecca di Roma, BRONZO, BB, (RIC 170) / monete romane imperiali antiche (moneta romana imperiale antica della “Collezione Caio Duilio” - Impero Romano)