CARACALLA, TETRADRAMMA, 198-217 d.C., ΔHMAΡX EΞ ΥΠATOCΔ, aquila stante di fronte su tirso ad ali spiegate con corona d'alloro nel becco, zecca di Aelia Capitolina (Gerusalemme in Palestina), ARGENTO, BB, (RR), (Prieur 1617) monete romane provinciali rare

CARACALLA, 198-217 d.C., TETRADRAMMA, Emissione: 198-217 d.C., Zecca di Aelia Capitolina (Gerusalemme in Palestina), Rif. bibl. Prieur, 1617; Metallo: AR, gr. 12,42, (MR70658), Diam.: mm. 27,09, BB, (RR)
600,00 €
Disponibilita': Disponibile
SKU
70658
Conservazione:
40/70
Rarità:
60/100
Metallo e Patina:
80/100
Stile:
85/100
Coniazione:
90/100
Provenienza:
60/100
Impero Romano, Palestina, CARACALLA, 198-217 d.C., TETRADRAMMA, Emissione: 198-217 d.C., D/ AVT KAI ANTωNINOC CEB, busto laureato, drappeggiato e corazzato a destra, R/ ΔHMAΡX EΞ ΥΠATOCΔ, aquila stante di fronte su tirso ad ali spiegate, volta a sinistra, con corona d'alloro nel becco; tra le zampe una foglia di vite; bordo perlinato, Zecca di Aelia Capitolina* (Gerusalemme), Rif. bibl. Prieur, 1617; Metallo: AR, gr. 12,42, (MR70658), Diam.: mm. 27,09, BB, (RR)

* Aelia Capitolina era una colonia romana, costruita sotto l'imperatore Adriano sul sito di Gerusalemme, che era in rovina in seguito all'assedio del 70 d.C., che portò in parte alla rivolta di Bar Kokhba del 132-136. Aelia Capitolina rimase il nome ufficiale di Gerusalemme fino al 638, quando gli arabi conquistarono la città e mantennero la prima parte di essa come 'إلياء' (Iliyā'). Aelia proveniva dal nome gentilizio di Adriano, Aelia, mentre Capitolina significava che la nuova città era dedicata a Giove Capitolino, al quale fu costruito un tempio sul sito dell'ex tempio ebraico, il Monte del Tempio.
Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:CARACALLA, TETRADRAMMA, 198-217 d.C., ΔHMAΡX EΞ ΥΠATOCΔ, aquila stante di fronte su tirso ad ali spiegate con corona d'alloro nel becco, zecca di Aelia Capitolina (Gerusalemme in Palestina), ARGENTO, BB, (RR), (Prieur 1617) monete romane provinciali rare