AUGUSTO, DENARIO, 18 a.C., SPQR tempio tetrastilo all'interno del quale vi è un carro trionfale con aquila, zecca di Colonia Patricia, ARGENTO, mSPL, (RRR), (RIC 119) / monete romane imperiali antiche rare d'argento (moneta romana rara - Impero Romano)

AUGUSTO, 27 a.C.-14 d.C., DENARIO, Emissione: 18 a.C., Zecca di Colonia Patricia, Rif. bibl. R.I.C., 119; Cohen, 279/Fr.6; R.I.C., I ed. 292; Metallo: AR, gr. 3,84, (MR90081), Diam.: mm. 18,91, mSPL, (RRR)
6.500,00 €
Disponibilita': Disponibile
SKU
90081
Conservazione:
58/70
Rarità:
70/100
Metallo e Patina:
100/100
Stile:
90/100
Coniazione:
90/100
Provenienza:
60/100
Impero Romano, AUGUSTO, 27 a.C.-14 d.C., DENARIO, Emissione: 18 a.C., D/ CAESARI AVGVSTO, testa laureata a destra, R/ SPQR, tempio tetrastilo con copertura a tempio all'interno del quale vi è un carro trionfale con aquila trionfale, Zecca di Colonia Patricia*, Rif. bibl. R.I.C., 119; Cohen, 279/Fr.6; R.I.C., I ed. 292; Metallo: AR, gr. 3,84, (MR90081), Diam.: mm. 18,91, mSPL, (RRR)

Eccezionale moneta, una delle emissioni tra le più rare di Augusto per Colonia Patricia, anche per interesse storico. Mostra il carro con gli stendardi romani restituiti che a lungo erano stati trattenuti dai Parti, che furono poi collocati nel tempio di Marte Ultore. Questo tempio divenne poi il punto di partenza delle truppe romane per le battaglie dopo i sacrifici a Marte.

Il grado di rarità R3 (valore pari a 70/100 sugli istogrammi) è dovuto al fatto che siamo di fronte ad uno dei migliori esemplari conosciuti per questo tipo.

Tutte le monete, medaglie e banconote vendute dalla Moruzzi Numismatica di Roma sono garantite autentiche senza limite di tempo e accompagnate dal “Cartellino” con QR code e dal “Certificato fotografico di Autenticità e Provenienza”.

* Odierna Cordova in Spagna. Il centro romano sorse ai piedi dell'altura e nell'adiacente pianura. I ritrovamenti più recenti non hanno fornito elementi tali da mettere in dubbio le notizie delle fonti (più precisamente Strab., III, 2,1), secondo cui la città fu fondata da M. Claudio Marcello intorno alla metà del II sec. a.C.; probabilmente Cordova non fu, in origine, colonia romana ma colonia latina. Il cambiamento di status non ebbe luogo se non in età cesariana o augustea, quando la città assunse la denominazione di Colonia Patricia; una deductio di veterani fu attuata da Augusto nel 15/14 a.C. circa. Le monete autonome di questa città portano il nome di CORDVBA. Quelle romane imperiali coloniali sono, secondo Vaillant, confinate al regno di Augusto, e lo stesso studioso menziona cinque tipologie, le quali recano tutte sul dritto la testa di Augusto senza alloro, con la legenda PERM. CAES. AVG. (Permissu Caesaris Augusti); e sul rovescio l'iscrizione COLONIA PATRICIA, mentre i tipi variano: alcuni rappresentano insegne sacerdotali, altri strumenti sacrificali o aquile legionarie tra stendardi militari.
Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:AUGUSTO, DENARIO, 18 a.C., SPQR tempio tetrastilo all'interno del quale vi è un carro trionfale con aquila, zecca di Colonia Patricia, ARGENTO, mSPL, (RRR), (RIC 119) / monete romane imperiali antiche rare d'argento (moneta romana rara - Impero Romano)