GALERIO MASSIMIANO, FOLLIS, 298-299 d.C., GENIO POPVLI ROMANI / S T • il Genio con il modius sul capo ed il mantello sulla spalla sinistra tiene una patera ed una cornucopia; a sinistra una stella, zecca di Ticinum, BRONZO, SPL, (RIC 35b) / monete romane

GALERIO MASSIMIANO, Cesare, 293-311 d.C., FOLLIS, Emissione: 298-299 d.C., Zecca di Ticinum, Rif. bibl. R.I.C., 35b; Cohen, manca; Metallo: AE, gr. 9,26, (MR26912), Diam.: mm. 29,13, SPL

Ex Sintoni 1583/2.
200,00 €
Disponibilité : En stock
SKU
26912
État de conservation:
55/70
Rareté:
20/100
Métal et patine:
100/100
Style:
85/100
Frappe:
90/100
Provenance:
60/100
Impero Romano, GALERIO MASSIMIANO, Cesare, 293-311 d.C., FOLLIS, Emissione: 298-299 d.C., D/ MAXIMIANVS NOB CAES, testa laureata a destra, R/ GENIO POPVLI ROMANI / S T •, il Genio stante a sinistra con il modius sul capo ed il mantello sulla spalla sinistra, tiene una patera nella mano destra ed una cornucopia nella sinistra. A sinistra una stella, Zecca di Ticinum*, Rif. bibl. R.I.C., 35b; Cohen, manca; Metallo: AE, gr. 9,26, (MR26912), Diam.: mm. 29,13, SPL

Ex Sintoni 1583/2.

* Sorta forse già all’epoca del predominio ligure, la città crebbe poi a opera dei Galli, prendendo il nome di Ticinum (odierna Pavia), derivato da quello del fiume. Nel 2° sec. a.C. fu sottomessa dai Romani e, grazie alla sua felice posizione sull’asse delle comunicazioni fra Gallia Transpadana e i paesi d’oltralpe, dopo che Cesare ebbe conferito la cittadinanza romana alle regioni padane, divenne municipio importante.
Rédigez votre propre commentaire
Vous commentez :GALERIO MASSIMIANO, FOLLIS, 298-299 d.C., GENIO POPVLI ROMANI / S T • il Genio con il modius sul capo ed il mantello sulla spalla sinistra tiene una patera ed una cornucopia; a sinistra una stella, zecca di Ticinum, BRONZO, SPL, (RIC 35b) / monete romane